Crea sito

NODO SEMPLICE

Il nodo semplice è il grande classico dei nodi per cravatta. È ampiamente il più utilizzato, poiché si tratta del più semplice da realizzare e si accorda con la maggior parte delle cravatte e praticamente con tutti i colli di camicia. È perfetto per gli uomini di altezza media o elevata.
Conico ed allungato, il nodo semplice è stretto con delle cravatte fini e più largo con delle cravatte spesse.

NODO DOPPIO

Il nodo doppio è molto simile al nodo semplice, differenziandosene per il fatto che necessita una seconda rotazione; all’inizio, la gamba della cravatta deve essere passata per due volte attorno alla gambetta.
Di aspetto più spesso rispetto al nodo semplice, il nodo doppio è ideale con la maggior parte delle camicie. È perfetto anche con tutte le cravatte, eccetto quelle troppo spesse.

NODO WINDSOR

Il nodo Windsor è il nodo delle grandi occasioni. Molto inglese, il suo nome deriva dal Duca di Windsor, che lo ha reso popolare.
Visto il suo volume importante, deve essere realizzato preferibilmente su dei colli aperti, come i colli italiani od i colli Windsor.
Talvolta complesso da realizzare, deve, per essere perfetto, cadere esattamente al centro del collo e nascondere l’ultimo bottone della camicia.

MEZZO WINDSOR

Il mezzo Windsor assomiglia al nodo Wibdsor essendo al contempo meno spesso e più facile da realizzare.
Si accorda idealmente con delle cravatte fini o poco spesse. Elegante e triangolare, si porta di preferenza con una camicia a collo classico o con una camicia a collo aperto.

NODO PICCOLO

Il nodo piccolo è, come lo dice il nome, piccolo.
Si accorda in modo particolare con le cravatte spesse o con le camicie a collo stretto. Deve essere evitato con le camicie a collo lungo o aperto.
Relativamente facile da realizzare, necessita tuttavia un “avvitamento” di 180°. Il nodo piccolo è il modo più semplice per annodare una cravatta.

Il nodo papillon

Così come la cravatta classica, il papillon (o farfallino) si declina in tutti i colori ed in tutti i motivi. 
Generalmente nero, il nodo papillon si porta con uno smoking nero ed una camicia bianca con collo cassé (detto anche diplomatico); può anche essere portato in modo più disinvolto con un vestito ed una camicia a collo aperto. 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le tappe del nodo papillon:

Tappa n°1: posizionate le due estremità del papillon in modo asimmetrico, una più bassa dell’altra.
Tappa n°2: attorno al collo, incrociate l’estremità più lunga su quella più corta.
Tappa n°3: fate scivolare l’estremità più lunga verso l’alto, sotto il papillon.
Tappe n°4 e 5: formate le due ali del papillon, piegando orizzontalmente l’estremità più corta.
Tappa n°6: fate scendere l’estremità più lunga davanti al nodo in formazione.
Tappa n°7: nascondete poi l’estremità più lunga sotto l’estremità piegata.
Tappa n°8: aggiustate il papillon tirando sulle due ali.

Alla fine del nodo, la larghezza del papillon deve teoricamente essere equivalente alla distanza tra le pupille dei vostri occhi.

Questo nodo esiste anche in video.

Il nodo papillon in breve:
Nome: nodo papillon, farfallino, cravatta a farfalla
Difficoltà: ****
Popolarità: *****
Morfologia: tutte le altezze
Tipi di camicia: colli cassé, colli diplomatici, colli aperti, colli italiani
Tipi di cravatta: papillon